Commercialisti Cesano Maderno Giussano Monza Brianza

Le nuove norme per la detrazione fiscale

La Legge di bilancio 2020 cambia le regole previste per il recupero delle spese detraibili (dal pagamento di quanto dovuto ai fini IRPEF), quali ad esempio le spese mediche ma non solo queste. Non cambia tanto la detrazione in sé ma è stato previsto l’obbligo del pagamento mediante strumenti tracciabili.

Detto in altro modo: per recuperare le spese detraibili ai sensi dell’art. 15 del Testo Unico delle imposte sul Reddito (e altre disposizioni normative) dall’ 01.01.2020 non si possono utilizzare i contanti.

Serve necessariamente il pagamento mediante carte di credito/debito, bancomat, bonifico bancario, bonifico postale, assegni. Naturalmente il pagamento in contanti rimane ancora possibile solo che in tal caso le spese non saranno fiscalmente detraibili.

A quali generi di spese si applica l’obbligo di pagamenti tracciabili

La norma che, ai soli fini della detrazione fiscale del 19%, vieta l’utilizzo del contante, richiama tutte le spese indicate nell’articolo 15/917 ma anche quelle previste da altre disposizioni normative, per cui si tratta ad esempio di spese per:

  • Interessi passivi mutui prima casa
  • Intermediazione immobiliari per abitazione principale
  • Veterinarie
  • Funebri
  • Frequenza scuole e università
  • Assicurazioni rischio morte
  • Erogazioni liberali
  • Iscrizioni ragazzi ad associazioni sportive, palestre, piscine ed impianti sportivi
  • Affitti studenti universitari
  • Addetti all’assistenza personale nei casi di non autosufficienza
  • Abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale
  • Spese mediche:

TIPO DI SPESA SANITARIA

MODALITA’ DI PAGAMENTO

DOCUMENTI FISCALI

Acquisto di un medicinale da banco (ad esempio, antipiretico o contro il mal di testa) o di un medicinale omeopatico in farmacia, parafarmacia o supermercato

Ammessi i contanti

Fattura o scontrino parlante con codice fiscale

Acquisto di servizi sanitari resi in farmacia (ad esempio, supporto all’uso di dispositivi per elettrocardiogramma o monitoraggio pressione, prestazioni di operatori socio-sanitari, infermieri e fisioterapisti eccetera.

Servono mezzi tracciabili

Fattura o scontrino parlante con codice fiscale

Acquisto di un parafarmaco o un integratore (ad esempio, alimentare), in farmacia, parafarmacia o supermercato

Ammessi contanti, ma la spesa non è detraibile

Nessuno, in quanto spesa non detraibile

Acquisto in farmacia di un medicinale a uso veterinario

Da chiarire. La norma cita i " medicinali" in genere, ma le specifiche per l’invio a Sts richiedono mezzi tracciabili

Fattura o scontrino parlante con codice fiscale

Acquisto di un dispositivo medico in farmacie, parafarmacie, ottici o strutture per l’erogazione di prestazioni di assistenza protesica e integrativa (cerotti, bende, termometro, siringhe, occhiali, apparecchi acustici, per aerosol o misurazione pressione sanguigna, provette, eccetera)

Ammessi i contanti

Fattura o scontrino parlante con codice fiscale

Acquisto di dispositivi medici in negozio (per esempio: materasso antidecubito o cuscino ortopedico)

Ammessi i contanti

Fattura o scontrino fiscale

Acquisto di dispositivi medico-diagnostici in vitro in farmacia (test di gravidanza, ovulazione, menopausa, strisce/strumenti per la determinazione del glucosio e colesterolo, eccetera)

Ammessi i contanti

Fattura o scontrino parlante con codice fiscale

Pagamento di prestazioni professionali di medici (ad esempio certificato sportivo rilasciato da medico base, vaccino effettuato da pediatra, eccetera)

Servono mezzi tracciabili

Fattura o ricevuta fiscale

Pagamento di prestazioni rese da professionisti sanitari ex Dm 29/3/2001 (ad esempio: podologi, fisioterapisti, logopedisti, psicoterapeuti, psicologi, biologi nutrizionisti, eccetera)

Servono mezzi tracciabili

Fattura o ricevuta fiscale

Pagamento della fattura per un’altra prestazione sanitaria (ad esempio, pedagogia, circolare 3/E/16)

Ammessi i contanti, ma la spesa non è detraibile

Nessuno, in quanto spesa non detraibile

Pagamento di prestazioni specialistiche e test di laboratorio (esame del sangue, risonanza magnetica, tac, ecografia, radiografia, indagine laser, iodioterapia, dialisi, cobaltoterapia, eccetera)

Servono mezzi tracciabili, ma solo se la struttura che le eroga non è accreditata al SSN

Fattura o ricevuta fiscale

Pagamento di prestazioni relative al parto (per esempio: anestesia, epidurale, amniocentesi, villocentesi, altre analisi prenatali, inseminazione artificiale)

Servono mezzi tracciabili, ma solo se la struttura che le eroga non è accreditata al SSN

Fattura o ricevuta fiscale

Pagamento di prestazioni chirurgiche anche ambulatoriali, comprese di anestesia, plasma, farmaci ed eventuale ricovero o degenza del paziente (incluso il trasporto)

Servono mezzi tracciabili, ma solo se la struttura che le eroga non è accreditata al SSN

Fattura o ricevuta fiscale

Pagamento di spese di degenza (per esempio: per cure terminali o anche per ricoveri non collegati a interventi chirurgici)

Servono mezzi tracciabili, ma solo se la struttura che le eroga non è accreditata al SSN

Fattura o ricevuta fiscale

Spese di crioconservazione o conservazione cellule staminali (ad esempio, del cordone ombelicale, solo a uso <<allogenico>> o <<dedicato>>)

Servono mezzi tracciabili

Ricevuta o fattura con codice fiscale

Acquisto di alimenti ai fini medici speciali, inseriti nella sezione A1 del Registro nazionale, esclusi quelli destinati ai lattanti (es. alimenti per soggetti diabetici)

Servono mezzi tracciabili

Fattura o scontrino parlante con codice fiscale

Limitazione detrazione oneri per contribuenti con redditi superiori a 120.000 euro

La legge di bilancio 2020 è intervenuta anche per limitare la detrazione (pur se le spese sono state sostenute con pagamenti tracciabili) ai soggetti percettori di redditi elevati: se il reddito del contribuente supera l’importo di 120.000 euro le detrazioni di cui l’articolo 15 del TUIR spettano “per la parte corrispondente al rapporto tra l’importo di 240.000 euro, diminuito del reddito complessivo, e 120.000 euro…”.

SEDE DI CESANO MADERNO

Sede e uffici
Via Borromeo, 29 (Piazza Ercole Procaccini)
20811 Cesano Maderno MB  

Tel. 0362 52731 - Fax 0362 521364

Dal Lunedì al Venerdì - 09.00/12.00 - 14.30/18.30

Mercoledì pomeriggio chiusura al pubblico

SEDE DI GIUSSANO

Uffici
Via Gaetano Donizetti, 15
20833 Giussano MB

Tel. 0362 335086 - Fax 0362 335340

Dal Lunedì al Venerdì - 08.30/12.00 - 14.00/18.00

SERVIZIO CIRCOLARI

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere novità ed approfondimenti rimanendo aggiornato sulle norme in vigore

 

© Servizi Fiduciari Barindelli Riva S.r.l. - P.IVA 00873370969 - Informativa sulla privacy - Sviluppo e design

Per migliorare la navigazione questo sito si fa uso di cookie tecnici. Proseguendo la navigazione ne accetti l'utilizzo. Se desideri maggiori informazioni leggi la nostra politica in materia di cookie. Consulta la privacy policy.

  Accetto i cookies di questo sito.
EU Cookie Directive Module Information